chiudi

Comunicato sindacale

Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 22 gennaio 2018 data
Torna alla versione grafica - home

NovitÓ



Verbania , 22 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento: 21.09.2013



Percorso di navigazione

Strumento

NovitÓ

 

Contenuto della pagina

21.09.2013

La nuova medizione obbligatoria al via


La L. 98/2013 di conversione del D.L. 69/2013 (c.d. Decreto del Fare) reintroduce la mediazione obbligatoria con importanti novità.

 

Ecco l’elenco dei punti più significativi:

1. L'obbligatorietà del tentativo di mediazione nelle seguenti materie: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

2. La mediazione demandata dal giudice diventa condizione di procedibilità.

3. Le domande di mediazione dovranno essere depositate presso un Organismo nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia.

4. La mediazione deve avere una durata temporale non superiore ai tre mesi invece che quattro.

5. L'assistenza obbligatoria dell'avvocato per le materie dove è prevista la condizione di procedibilità.

6. Previsione di un incontro preliminare, informativo e di programmazione con il mediatore.

7. L'accordo ha efficacia di titolo esecutivo se sottoscritto dalle parti e dagli avvocati che le assistono o se omologato dal presidente del tribunale.

8. Gli avvocati iscritti all'albo sono di diritto mediatori fermo restando la necessità di accreditamento presso un Organismo di Mediazione.

 

Le modifiche del D.Lgs. 28/2010 si applicano a decorrere dal 21 settembre 2013.

 

Testo del D.Lds. 28/2010 così come modificato dalla L.98/2013