Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 24 ottobre 2014
Torna alla versione grafica - home

Protocollo d'intesa per la conciliazione nelle controversie tra aziende di pubblici servizi e cittadini - utenti



Verbania , 24 ottobre 2014
Ultimo aggiornamento: 23.06.2011



Servizi



PROTOCOLLO D'INTESA PER LA CONCILIAZIONE NELLE CONTROVERSIE TRA AZIENDE DI PUBBLICI SERVIZI E CITTADINI - UTENTI

Contenuto pagina

Mercoledì 28 ottobre, alle ore 11.30, presso la sede camerale di Baveno, è stato firmato il protocollo di intesa tra Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola, Camera Arbitrale del Piemonte e Confservizi Piemonte - Valle d'Aosta sulla conciliazione - procedura alternativa di risoluzione delle controversie - ora disponibile anche per le aziende di pubblica utilità (acqua, igiene ambientale, trasporti locali, energia e farmacia) del Verbano Cusio Ossola.

"La firma di tale protocollo - ha commentato il Presidente della Camera di Commercio Tarcisio Ruschetti - rappresenta un significativo contributo per lo sviluppo dello strumento della conciliazione per risolvere le controversie che potrebbero insorgere tra le società che gestiscono i servizi pubblici, sia nei confronti di cittadini - utenti che nei confronti di fornitori. La sinergia tra enti camerali e operatori del settore servizi pubblici produrrà una proficua collaborazione per la promozione dei servizi di soluzione alternativa delle controversie".

"La Camera Arbitrale del Piemonte - ha ribadito con soddisfazione il suo Presidente Giuseppe Pichetto - è un'associazione tra le Camere di Commercio piemontesi che cura la gestione delle procedure di arbitrato e conciliazione consentendo una soluzione alternativa delle controversie. Tali servizi permettono di recuperare e salvaguardare rapporti altrimenti irrimediabilmente compromessi dalle lungaggini e dalle asprezze delle vie giudiziarie ordinarie".

"L'adozione delle procedure di conciliazione accredita le nostre stesse aziende che, per la tipologia dei servizi resi, sono soggette a contenziosi con gli utenti - clienti o cittadini in genere e in alcuni casi anche con le imprese" - ha commentato Paolo Romano, Presidente dell'associazione regionale Confservizi Piemonte - Valle d'Aosta - "Con la sottoscrizione di questo protocollo, la nostra Associazione si assume l'impegno di promuovere e facilitare l'adesione delle imprese associate alle procedure di conciliazione, attraverso l'inserimento di apposite clausole nei contratti e nella Carta dei servizi delle aziende medesime."

Il lavoro svolto in sinergia tra gli operatori sia a livello locale che a livello regionale ha lo scopo di far conoscere a imprese e consumatori i sistemi alternativi di risoluzione delle controversie. La conciliazione, rapida ed economica, consente vantaggi in termini di tempo e denaro: il regolamento prevede la conclusione della procedura in 45 giorni e l'accordo normalmente matura nell'arco di un solo incontro di conciliazione. 


FOCUS: La Conciliazione della Camera di commercio
- clicca qui


Nella foto, la firma del protocollo - a partire da sinistra: il Presidente di Confservizi Piemonte e Valle d'Aosta Paolo Romano, il Presidente della Camera di commercio Tarcisio Ruschetti ed il Presidente della Camera Arbitrale del Piemonte Giuseppe Pichetto.





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Segreteria e affari generali

Riferimento  
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.810-815-816
Fax 0323/922054
E-mail mediazione@vb.camcom.it
Orari Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]