Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 20 agosto 2014
Torna alla versione grafica - home

Imprese di pulizia



Verbania , 20 agosto 2014
Ultimo aggiornamento: 17.04.2013



Servizi



IMPRESE DI PULIZIA

Contenuto pagina

Normativa di riferimento:

Legge 25/01/1994 n.82 - "Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione"
D.M. 07/07/1997 n.274 - "Regolamento di attuazione"
D.L. n. 7 del 31 gennaio 2007 - "Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese" (Decreto Bersani)

Con l'entrata in vigore del Decreto Bersani: 

-  per le imprese di pulizia che intendano svolgere l'attività di pulizia o disinfezione di cui alle lettere a) e b) del comma 1, art.1 del D.M. 274/97 sarà sufficiente il possesso dei requisiti di onorabilità (art. 2 L. 82/94) e di capacità economico-finanziaria (art. 2 D.M. 274/97);  
-  per  le imprese di pulizia che invece intendano svolgere le attività di disinfestazione, derattizzazione o sanificazione di cui alle lettere c), d), e) del comma 1, art.1 del D.M. 274/97  rimane inalterato l'obbligo di dimostrare, oltre al possesso il possesso dei requisiti di onorabilità e di capacità economico-finanziaria,  il possesso dei requisiti di capacità tecnico-organizzativa previsti dall´art.2, comma 2 del D.M. 274/97). 

A tale scopo devono denunciare l´inizio attività, (ai sensi dell´art.19, Legge 241/90), alla Camera di Commercio - Registro Imprese o Albo Imprese Artigiane, della provincia in cui hanno sede legale. Tale denuncia,  per le attività di disinfestazione, derattizzazione o sanificazione, dovrà contenere anche l´indicazione della persona che svolgerà le funzioni di Preposto alla Gestione Tecnica (di cui al comma 2, art.2, D.M. 274/97) ed essere accompagnata dalla dichiarazione che lo stesso è in possesso dei requisiti tecnico-organizzativi fissati dal D.M. sopracitato.
 

Obbligo di presentazione dell'autocertificazione antimafia per le attività regolamentate.


 

A seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. 218/2012 che ha modificato il D.Lgs. 159/2011 (Codice delle leggi antimafiea) e ha abrogato il D.P.R. 252/1998 è necessario allegare SCIA di iscrizione/modifica di impiantisti, autoriparatori, pulizie e facchinaggio il modello di autocertificazione antimafia compilato dai seguenti soggetti:

  • Titolare di impresa individuale

  • Legale rappresentante e agli eventuali altri componenti l’organo di amministrazione delle società di capitale

  • Socio di maggioranza in caso di società di capitali con un numero di soci pari o inferiore a quattro, ovvero al socio in caso di società con socio unico

  • I soggetti membri del collegio sindacale, revisori, sindaco

  • Tutti i soci di società in nome collettivo

  • Soci accomandatari di società in accomandita semplice,

  • Soggetti che rappresentano stabilmente le società estere con sedi secondarie in Italia.

Scarica il modello di autocertificazione antimafia


 


Modulistica



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Anagrafe delle Imprese - Imprese Artigiane

Riferimento  
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.841 - 912.829
Fax 0323/922054
E-mail registro.imprese@vb.camcom.it
Orari Da lunedý a venerdý dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]