Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 2 ottobre 2014
Torna alla versione grafica - home

Somministrazione di alimenti e bevande (ex R.E.C.)



Verbania , 2 ottobre 2014
Ultimo aggiornamento: 10.10.2012



Servizi



SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (EX R.E.C.)

Contenuto pagina

Il 5/01/2007 è entrata in vigore la legge regionale n. 38/2006 (modificata ed integrata dagli artt. 46 e 47 della legge regionale 23 aprile 2007 n. 9 pubblicata nel B.U. 26 aprile 2007 n. 17) che disciplina l'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Per gestire un'attività di somministrazione occorre, fatti salvi i presupposti della maggiore età, dell'assolvimento dell'obbligo scolastico e del possesso dei requisiti morali, essere in possesso di uno dei seguenti requisiti professionali:


a) aver frequentato un corso professionale per lo svolgimento dell’attività, istituito o riconosciuto dalla Regione Piemonte o da altra regione o dalle Province autonome di Trento e Bolzano ed averne superato l’esame finale;


b) essere stato iscritto al registro esercenti il commercio (REC), per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande e non esserne stato cancellato per perdita dei requisiti soggettivi; 
 

c) aver superato con esito positivo le prove di idoneità previste per l'iscrizione al REC secondo quanto previsto dalla legge 287/1991;
 

d) aver esercitato in proprio, per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, l’attività di somministrazione o avere prestato la propria opera, per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, presso imprese esercenti l’attività di somministrazione, in qualità di dipendente qualificato addetto alla somministrazione o, se trattasi di coniuge, parente o affine entro il terzo grado dell’imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall’iscrizione all’Istituto nazionale previdenza sociale (INPS); 


e) essere in possesso di titoli di studio riconosciuti idonei al conseguimento del requisito professionale (a titolo esemplificativo e non esaustivo: diploma di scuola alberghiera, diploma di laurea in tecnologie agroalimentari, tecnologie per la ristorazione, scienza dell’alimentazione o lauree equipollenti). 

In caso di società, associazioni o organismi collettivi ed impresa individuale i requisiti professionali devono essere posseduti dal legale rappresentante o da altra persona delegata e non è consentito allo stesso soggetto di agire contemporaneamente in qualità di delegato in più esercizi di somministrazione.

 

Per ulteriori approfondimenti è possibile leggere la Nota della Regione Piemonte o visitare il sito istituzionale).

 

Per le novità introdotte a decorrere dal 14 settembre 2012 dal D. Lgs. n. 147 del 6 agosto 2012 si rinvia alla Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 3656 del 12/09/2012.

Il comune al quale è richiesta l'autorizzazione accerta il possesso dei requisiti professionali e morali.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Regolazione del mercato

Riferimento Giuseppina Francioli
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.827- 912.806 - 912.842
Fax 0323/922054
E-mail regolazione.mercato@vb.camcom.it
Orari Da lunedý a venerdý dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]