chiudi

Comunicato sindacale

Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 20 gennaio 2018
Torna alla versione grafica - home

Qualifiche di Estetista e di Acconciatore



Verbania , 20 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento: 13.06.2014



Servizi



QUALIFICHE DI ESTETISTA E DI ACCONCIATORE

Contenuto pagina

Qualifica di Estetista

La qualificazione professionale di Estetista si consegue dopo l'adempimento dell'obbligo scolastico, mediante il superamento di un apposito esame teorico pratico preceduto dallo svolgimento:

a)di un apposito corso di qualificazione istituito o espressamente autorizzato dalla Regione presso gli Enti di cui alla legge 21 dicembre 1978, n. 845, articolo 5 oppure presso centri privati di formazione professionale per estetiste, così  come previsto dalla legge n. 1/1990, articolo 6, comma 5, della durata di due anni, con un minimo di novecento ore annue. Tale periodo deve essere seguito da un corso di specializzazione espressamente autorizzato dalla Regione, della durata di novecento ore oppure da un anno di inserimento presso una impresa di estetista, anche con contratto di formazione;

b) oppure da un anno di attività  lavorativa qualificata in qualità  di dipendente, a tempo pieno, presso uno studio medico specializzato legittimato all' esercizio dell'attività di estetista, oppure una impresa di estetista, successivo allo svolgimento di un rapporto di apprendistato presso un'impresa di estetista, come disciplinato dalla legge 19 gennaio 1955, n. 25 della durata prevista dalla contrattazione collettiva di categoria e seguita da appositi corsi istituiti e/o autorizzati dalla Regione, di formazione teorica, integrativi delle cognizioni pratiche acquisite presso le imprese, della durata di trecento ore;

 c) oppure da un periodo non inferiore a tre anni di attività  lavorativa qualificata, a tempo pieno, in qualità di dipendente o collaboratore familiare presso una impresa estetista, accertata attraverso l'esibizione del libretto di lavoro indicante le mansioni svolte o di documentazione equipollente, seguita da corsi di formazione teorica di cui alla lettera b). Tale periodo di lavoro deve essere svolto nel corso del quinquennio antecedente l'iscrizione ai corsi di cui alla lettera b).

A partire dal 15 maggio 2013, con l’entrata in vigore della Legge Regionale n. 5/2013 che ha soppresso le Commissioni provinciali per l’artigianato, l’accertamento del periodo lavorativo per l’ammissione all’esame e ai corsi regionali per l’attività di estetista e di acconciatore compete alla Regione Piemonte - settore Promozione, Sviluppo e Disciplina dell’artigianato.

PER LA MODULISTICA E LA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DEL PERIODO LAVORATIVO PER L'AMMISSIONE AL'ESAME E AI CORSI REGIONALI PER L'ATTIVITA' DI ESTETISTA CONSULTARE SITO REGIONE PIEMONTE.

http://www.regione.piemonte.it/artigianato/estetista.htm

 

 

 

Qualifica  di  Acconciatore

Per esercitare l'attività di Acconciatore è necessario conseguire un'apposita abilitazione professionale previo superamento di un esame tecnico-pratico preceduto, in alternativa tra loro:

a) dallo svolgimento di un corso di qualificazione della durata di due anni, seguito da un corso di specializzazione di contenuto prevalentemente pratico ovvero da un periodo di inserimento della durata di un anno presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di due anni;

b) da un periodo di inserimento della durata di tre anni presso un'impresa di acconciatura, da effettuare nell'arco di cinque anni, e dallo svolgimento di un apposito corso di formazione teorica; il periodo di inserimento e' ridotto ad un anno, da effettuare nell'arco di due anni, qualora sia preceduto da un rapporto di apprendistato ai sensi della legge 19 gennaio 1955, n. 25, e successive modificazioni, della durata prevista dal contratto nazionale di categoria.

Il corso di formazione teorica (punto b) può  essere frequentato anche in costanza di un rapporto di lavoro.

Il periodo di inserimento consiste in un periodo di attività lavorativa qualificata, svolta in qualità  di: titolare dell'impresa o socio partecipante al lavoro, dipendente, familiare coadiuvante o collaboratore coordinato e continuativo, equivalente come mansioni o monte ore a quella prevista dalla contrattazione collettiva.

I periodi svolti in qualità di apprendista presso altre imprese si cumulano, ai fini del riconoscimento della qualificazione professionale, purché non separati da interruzioni superiori ad 1 anno.

Non costituiscono titolo al riconoscimento della qualificazione professionale gli attestati ed i diplomi rilasciati a seguito di frequenza di corsi di addestramento e di scuole professionali che non siano stati autorizzati e riconosciuti dai competenti organi dello Stato o delle Regioni.

 

PER LA MODULISTICA E LA DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DEL PERIODO LAVORATIVO PER L'AMMISSIONE ALL'ESAME E AI CORSI REGIONALI PER L'ATTIVITA' DI ACCONCIATORE CONSULTARE IL SITO DELLA REGIONE PIEMONTE.

http://www.regione.piemonte.it/artigianato/acconciatore.htm

 

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Anagrafe delle Imprese - Imprese Artigiane

Riferimento  
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.841 - 912.829
Fax 0323/922054
E-mail registro.imprese@vb.camcom.it
Orari Da lunedý a venerdý dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]