Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 12 dicembre 2018
Torna alla versione grafica - home

Accesso civico



Verbania , 12 dicembre 2018
Ultimo aggiornamento: 23.03.2018



Chi siamo



ACCESSO CIVICO

Contenuto pagina

pagina aggiornata il 23.03.2018

L’accesso civico è il diritto introdotto dall’art. 5 del D. Lgs . n. 33/2013, successivamente integrato e modificato dal D. Lgs. n. 97/2016 e si distingue in:

 

Accesso civico semplice: la possibilità di richiedere, senza necessità di motivazioni, documenti, informazioni o dati che la pubblica amministrazione abbia omesso di pubblicare, o abbia pubblicato solo in parte rispetto a quanto previsto dalla legge. Entro trenta giorni dalla richiesta il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza procede alla pubblicazione dei documenti, informazioni o dati ovvero indica al richiedente il collegamento ipertestuale per il loro riperimento qualora fossero già stati pubblicizzati.

 

Accesso civico generalizzato (FOIA – Freedom of information act): la possibilità di accedere, nei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’art. 5-bis, a dati e documenti ulteriori rispetto a quelli pubblicati, con l’esplicitazione dell’oggetto della richiesta e previo accertamento dell’identità del richiedente. È responsabilità dell'Ente informare eventuali controinteressati e, chi ritiene compromesso il proprio diritto alla riservatezza, si può opporre con motivazione.

In caso di mancata risposta o diniego totale o parziale il richiedente può presentare istanza di riesame al Responsabile della prevenzione, della corruzione e della trasparenza. Avverso l’esito del riesame il richiedente può proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale.

 

La richiesta di accesso civico:

-  deve contenere i dati, le informazioni o i documenti richiesti;

-  deve essere presentata in carta libera e può essere utilizzato il modello scaricabile

- deve essere presentata, in via prioritaria, al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza o,

   in alternativa, può essere presentata all’ufficio che detiene i dati, informazioni e documenti richiesti;

-  può essere trasmessa per via telematica, preferibilmente a mezzo pec all’indirizzo cciaa@vb.legalmail.camcom.it

 

Resta comunque in vigore quanto stabilito dall’art. 22 e segg. Della Legge n. 241/1990 e s.m.i. nell’ambito dell’accesso ai documenti dei procedimenti amministrativi.

 

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e titolare

del potere sostitutivo di cui all’art. 2, comma 9 bis, della Legge n. 241/90

Dr. Maurizio Colombo – Segretario generale

Tel. 0323/912816-852

Fax 0323/922054

e-mail segreteria@vb.camcom.it

_____________________________________________________________________________________________________________________________

 

Registro degli accessi

 

questa sezione è dedicata alle richieste di accesso ricevute, che vengono elencate in apposito registro aggiornato con frequenza semestrale

 

ad oggi non risultano pervenute richieste di accesso civico

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]