Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 20 settembre 2020
Torna alla versione grafica - home

Novità per gli autoriparatori, la nuova attività di meccatronica



Verbania , 20 settembre 2020
Ultimo aggiornamento: 05.07.2019



Servizi



NOVITÀ PER GLI AUTORIPARATORI, LA NUOVA ATTIVITÀ DI MECCATRONICA

Contenuto pagina

 

La legge n. 224/2012, in vigore dal 5 gennaio 2013, ha modificato la legge n. 122/1992 che regola l’attività di autoriparazione.

La nuova legge suddivide le attività di autoriparazione in:

a)    meccatronica;
b)    carrozzeria;
c)    gommista.

La nuova attività di “meccatronica” accorpa le attività di meccanica/motoristica e di elettrauto, precedentemente considerate in modo disgiunto.

A seguito dell’entrata in vigore della legge, dal 5 gennaio 2013, nella segnalazione di inizio attività non sarà più possibile indicare la sola attività di meccanica/motoristica o di elettrauto, ma dovrà essere inserita la nuova denominazione di “meccatronica”. Per poter svolgere il nuovo tipo di attività, che accorpa le precedenti, l’interessato dovrà essere in possesso dei requisiti necessari per l’esercizio della attività di meccanica/motoristica e di elettrauto.

Per le imprese già attive alla data del 5 gennaio 2013 l’art. 3 della Legge 224/2012 prevede le seguenti norme transitorie:

1.    le imprese che, alla data di entrata in vigore della legge (5 gennaio 2013), sono già iscritte nel Registro delle imprese o nell’albo delle imprese artigiane e sono abilitate sia alle attività di meccanica e motoristica sia a quella di elettrauto, sono abilitate di diritto allo svolgimento della nuova attività di meccatronica;

2.    le imprese che, alla data di entrata in vigore della legge (5 gennaio 2013), sono iscritte nel Registro delle imprese o nell’albo delle imprese artigiane e sono abilitate alle attività di meccanica motoristica o a quella di elettrauto possono proseguire le rispettive attività per i cinque anni successivi alla medesima data. Entro tale termine, le persone preposte alla gestione tecnica delle predette imprese, qualora non siano in possesso di almeno uno dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle lettere a) e c) del comma 2 dell'articolo 7 della citata legge n. 122 del 1992, devono frequentare con esito positivo il corso professionale di cui alla lettera b) del medesimo comma 2, limitatamente alle discipline relative all'abilitazione professionale non posseduta. In mancanza di ciò, decorso il medesimo termine, il soggetto non può essere preposto alla gestione tecnica dell'impresa ai sensi dell'articolo 10 del D.P.R. 558/1999.

3.    Il preposto alla gestione tecnica anche se titolare di impresa individuale che abbia già compiuto  cinquantacinque anni alla data del 05/01/2013, può proseguire l'attività  fino al compimento dell'età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia. 

 

 

>> Prorogato di cinque anni il termine per l’abilitazione all’esercizio dell’attività di meccatronica previsto per il 5 gennaio 2018, il nuovo termine è quindi il 5 gennaio 2023. La proroga è contenuta nella Legge di Bilancio 2018. <<

 

Modello di dichiarazione del possesso dei requisiti per l'attività di meccatronica

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Anagrafe delle Imprese - Imprese Artigiane

Riferimento  
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.841 - 912.829
Fax 0323/922054
E-mail registro.imprese@vb.camcom.it
Orari Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]