chiudi

Comunicato sindacale

Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 22 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Le fasi del progetto



Verbania , 22 novembre 2017
Ultimo aggiornamento: 05.07.2012



Interventi per il territorio



LE FASI DEL PROGETTO

Contenuto pagina

1) Definizione del disciplinare di qualità 

Per il riconoscimento e l'assegnazione del marchio di qualità, la Camera di commercio, in collaborazione con associazioni e operatori del settore, ha predisposto un disciplinare articolato in 10 criteri, le c.d. regole della qualità:

1) promozione / promo-commercializzazione del servizio
2) struttura e ambiente
3) dotazione informatica e innovazione tecnologica
4) capacità di risposta alle esigenze del cliente
5) prestazione del servizio in modo affidabile e preciso
6) trasparenza contrattuale
7) servizi di assistenza garantiti
8) servizi accessori / obbligatori
9) eticità dell'offerta
10) promozione dello sviluppo locale.

Il disciplinare si apre prendendo in considerazione l'attività di promozione dei servizi e ponendo l'accento sulla trasparenza, completezza, tempestività delle informazioni veicolate al cliente attraverso il materiale pubblicitario, la vetrina, il sito web; prosegue con la fase dell'accoglienza e del primo contatto con il cliente e con la fase centrale della prestazione del servizio, facendo emergere e valorizzando il profilo della trasparenza contrattuale, la capacità di risposta alle esigenze del cliente, l'offerta mirata e diversificata di servizi, la consulenza personalizzata la qualificazione del personale dedicato, la gestione integrata delle problematiche legate al viaggio, fino ai servizi di assistenza  garantiti.

Sulla base della regole della qualità sono stati determinati gli indicatori di valutazione delle aziende candidate; gli indicatori hanno dato vita ad una check list composta da criteri di valutazione diversificati a seconda delle tipologie di servizi offerti dall'agenzia (es. incoming, outgoing o entrambe le tipologie).

2) Pubblicazione del bando di selezione

L'ente camerale ha posto in essere  in essere le necessarie azioni di comunicazione e promozione dell'iniziativa Marchio di Qualità attraverso l'organizzazione di incontri con gli operatori, comunicati stampa e la  pubblicazione del bando di selezione sul sito istituzionale della Camera di commercio del Verbano Cusio Ossola. 

3) Valutazione delle imprese partecipanti

Come per il marchio di qualità degli alberghi e dei campeggi, le agenzie partecipanti ricevono la visita di esperti del settore per la valutazione dei criteri individuati nel disciplinare allegato al bando di selezione. 
Il processo di valutazione, compiuto da esperti della società di consulenza incaricata, si articola nell'analisi del materiale promozionale (sito web, cataloghi etc), nella simulazione di richieste del servizio, nel sopralluogo preso le sedi delle agenzie fino all'elaborazione delle schede di valutazione. 

4) Assegnazione del marchio di qualità 

La Commissione di valutazione, composta da un rappresentante della Camera di commercio, da un rappresentante delle associazioni dei consumatori e da un esperto della società incaricata  assegna il marchio al termine dell'esame delle schede di valutazione redatte a seguito delle visite.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina



Non � presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]