Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 20 ottobre 2018
Torna alla versione grafica - home

Iniziative attuate - anno 2010



Verbania , 20 ottobre 2018
Ultimo aggiornamento: 19.04.2010



Fare impresa



P2190009.JPG
Immagine copertina.J

INIZIATIVE ATTUATE - ANNO 2010

Contenuto pagina

PIEMONTE DONNA
DONNE E MICROFINANZA: FRONTEGGIARE LA REALT└ REALIZZANDO SOGNI 

Il terzo incontro nell'ambito del progetto "Piemonte Donna" avviato dalla Camera di commercio del Verbano Cusio Ossola, svoltosi il 25 febbraio 2010 presso la Camera di commercio, si Ŕ proposto di portare spunti di discussione sull'argomento attraverso numerose testimonianze qualificate.
Trasformandosi da sistema tradizionale a sistema finanziario strutturato e organizzato, il microcredito ha individuato nelle donne il soggetto privilegiato al quale riferirsi. Questo perchÚ le donne possono essere il motore della lotta alla povertÓ e l'allargamento della emancipazione economica.

Ne hanno parlato le testimoni della giornata: Maria Cristina Negro, segretaria generale della Fondazione Giordano Dell'Amore di Milano, e Susanna Barreca, esperta in sostegno all'imprenditoria della Regione Piemonte, pur provenienti da realtÓ diverse, sono state chiare e precise sia nell'illustrare le proprie esperienze sul campo, sia nello spiegarne finalitÓ e linee operative.
Cosý come Anna Belfiore e Francesca Zanetta, presidenti rispettivamente della Fondazione Banca di Intra e della Fondazione Comunitaria del VCO, che hanno portato il loro contributo.
Sta per prendere il via una linea di finanziamento regionale dedicata al microcredito e finanziata, per un importo complessivo pari a 4.300.000 euro, da Regione, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e dalle otto Camere di commercio del Piemonte.
Le banche saranno fondamentali ai fini dell'attuazione di questo nuovo strumento, in quanto dovranno adattare le proprie procedure a tale finalitÓ e attivare sportelli dedicati.
Le fondazioni avranno un ruolo altrettanto importante perchÚ, insieme alle associazioni imprenditoriali, faranno accoglienza e accompagnamento nel percorso che precede e che segue la richiesta di finanziamento.
L'obiettivo del "microcredito" Ŕ innanzi tutto la persona, con le sue esigenze di trovare o ritrovare una collocazione nel mercato del lavoro, persona che non dispone di beni nÚ di garanzie, ma che ha un progetto da realizzare
Nella societÓ occidentale finanziare un soggetto non bancabile, soprattutto se donna potrÓ essere una sfida sia per le istituzioni che stanno investendo in tale progetto, sia per l'universo femminile, che potrÓ far emergere il proprio spirito imprenditoriale.
Non appena disponibili, Camera di commercio e Comitato per l'imprenditoria femminile. diffonderanno le informazioni pi¨ dettagliate relative alle linee guida, ai requisiti, alle modalitÓ di richiesta del finanziamento.
Scarica il programma del convegno (file in pdf, 4 pag.)





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]