Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 24 novembre 2014
Torna alla versione grafica - home

Registro imprese



Verbania , 24 novembre 2014
Ultimo aggiornamento: 10.09.2014



Servizi



registro imprese

REGISTRO IMPRESE

E' l'anagrafe generale dell'imprenditoria nazionale, valido strumento di informazione economica e giuridica, in grado di confrontarsi con le necessità dell'utenza singola e professionale.



Contenuto pagina

Fonti Normative

C.C art. 2188

Legge 580/93 art. 8

DPR 581/95 e s.m.i.

 

Come nasce e a cosa serve
Compierebbe un grosso errore di valutazione chiunque pensasse al Registro Imprese come un agglomerato di notizie scaturenti dall´accumulo stratificato negli anni di innumerevoli atti e documenti cartacei polverosamente stipati nelle Cancellerie dei Tribunali e trasferiti in blocco alle Camere di Commercio. Disciplinato dal Codice Civile del 1942 (art. 2188 c.c.) e rimasto solo parzialmente attuato (artt. 99 - 100 disp. att. e trans. c.c.) per la mancata emanazione delle disposizioni relative alla sua istituzione, l´attuale registro delle imprese nasce nel 1993 quale valido strumento di informazione economica e giuridica, in grado di confrontarsi quotidianamente con le necessità dell´utenza singola e professionale. L´intento del Legislatore, con la L.580/93, non era infatti quello di creare uno strumento burocratico di controllo della dinamica imprenditoriale, bensì quello di fornire un supporto allo sviluppo di quest´ultima, realizzando un archivio completo di tutti i soggetti operanti nel mercato, indipendentemente dalla loro forma giuridica e dal tipo di attività esercitata, connotato da caratteristiche di completezza, organicità e tempestività dell´informazione su tutto il territorio nazionale.
Gli operatori economici, nella maggior parte dei casi, vivono o forse si potrebbe dire "subiscono" l´obbligo della registrazione come un adempimento burocratico per lo più fine a sé stesso, senza tener conto del fatto che il fenomeno della registrazione deriva principalmente dal bisogno giuridico e sociale che hanno i rapporti umani di svolgersi nella certezza e prevedibilità dei comportamenti posti in essere, almeno tutte le volte in cui entra in gioco l´affidamento reciproco e la possibile responsabilità degli operatori verso i terzi. Solo cominciando a considerare l´attuale Registro delle Imprese quale effettivo strumento di informazione del mercato, che offre alle imprese in primo luogo l´opportunità di essere conosciute dai terzi, non solo in veste di creditori ma anche e soprattutto di investitori, si potranno sfruttare appieno le enormi potenzialità insite in esso.

Cosa offre
Ispirato a criteri di chiarezza e trasparenza il registro delle imprese rappresenta l´anagrafe generale dell´imprenditoria nazionale. Grazie ad una rete telematica che consente la raccolta, l´elaborazione e la diffusione dei dati, esso svolge principalmente funzioni di pubblicità legale, connotata dalla disponibilità effettiva delle notizie in tempo reale. Ciò significa che chiunque sia interessato può rivolgersi presso qualsiasi Camera di Commercio per ottenere informazioni relativamente a tutte le imprese italiane iscritte. In particolare è possibile richiedere:

 

 

SOGGETTI TENUTI ALL'ISCRIZIONE

I soggetti tenuti all'iscrizione al Registro Imprese sono:

 • gli imprenditori individuali (art. 2195 c.c.)

• le società commerciali (art. 2200 c.c.)

• i consorzi con attività esterna (art. 2612 c.c.)

• le società consortili (art. 2615-ter c.c.)

• i gruppi europei di interesse economico di cui al d.lgs. 240/1991

• gli enti pubblici che hanno per oggetto esclusivo o principale un´attività commerciale (art. 2201 c.c.)

• le società che sono soggette alla legge italiana ai sensi dell´art. 25 della legge 218/1995

• le società cooperative (art. 2519 c.c.)

• le società estere aventi in Italia una o più sedi secondarie (art. 2506 c.c.)

• le aziende speciali degli enti locali di cui al d.l. 31.01.1995 n. 26 convertito nella legge 29/03/1995 n. 95

• gli imprenditori agricoli (art. 2135 c.c.)

• i piccoli imprenditori, tra cui rientrano anche i coltivatori diretti (art. 2083 c.c.)

• le società semplici (art. 2251 c.c.).

Nel registro sono inoltre annotate anche le imprese artigiane.

 

Il Registro delle Imprese è composto da una “Sezione ordinaria” e più “Sezioni speciali” :

La Sezione ordinaria contiene i dati dei soggetti obbligati all´iscrizione a norma del codice civile.  L´iscrizione nel registro delle imprese degli atti e fatti previsti dalla legge, da parte dei soggetti che vi sono tenuti, ha effetti giuridici di pubblicità (dichiarativa o costitutiva - artt. 2193, 2331 c.c.) in quanto consente di opporre ai terzi quanto è stato iscritto, dando vita ad una presunzione di conoscenza.

La Sezione speciale è suddivisa in diverse qualifiche: imprenditori agricoli, piccoli imprenditori, coltivatore diretto, imprese artigiane, start-up innovativa, incubatore certificato, impresa sociale, società semplici, società fra professionisti. L´iscrizione nella sezione speciale del registro imprese ha funzione di certificazione anagrafica e di pubblicità notizia (di fatto) assolvendo al solo scopo di rendere conoscibili i fatti e le dichiarazioni rese al registro. Fanno eccezione l´iscrizione nella sezione speciale degli imprenditori agricoli (individuali e società semplici) e dei coltivatori diretti, per i quali l´art. 1 del d.lgs 228/2001 prevede l´efficacia di pubblicità legale dichiarativa.

 

Presso il Registro delle Imprese inoltre è istituito il Repertorio delle notizie Economiche ed Amministrative (REA) : previsto dalla legge 580/1993 e dal DPR 581/1995, è una anagrafe che contiene notizie di carattere economico, statistico, amministrativo dei soggetti per i quali non sussistono i presupposti per l’iscrizione nel Registro delle Imprese.

Le Società sono tenute a presentare le domande all’Ufficio del Registro delle Imprese per  via telematica o su supporto informatico (art. 31 legge 340/2000, modificato dalla legge 448/2001) attraverso la Comunicazione Unica

 

Per conoscere le nostre Sedi e gli orari degli sportelli clicca qui





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Anagrafe delle Imprese - Imprese Artigiane

Riferimento  
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.841 - 912.829
Fax 0323/922054
E-mail registro.imprese@vb.camcom.it
Orari Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]