Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 24 agosto 2019
Torna alla versione grafica - home

Mediazione



Verbania , 24 agosto 2019
Ultimo aggiornamento: 10.01.2019



Servizi



MEDIAZIONE

Il servizio di Mediazione della Camera di Commercio: una soluzione intelligente delle controversie


Contenuto pagina

N.B.: A partire dall'anno 2019 in ragione della nuova normativa in materia di fatturazione elettronica si definiscono alcuni fondamentali cambiamenti per il deposito dei moduli e la gestione dei pagamenti, in particolare:

  • sono cambiate le coordinate bancarie per il versamento delle spese di mediazione. Il nuovo IBAN è il seguente: IT42V0845001000000000008771  (non è assolutamente utilizzabile il vecchio Iban)

 

  • domande e adesioni andranno depositate utilizzando esclusivamente la nuova modulistica, comprensiva dei campi obbligatori per SDI/PEC 

 

 

La mediazione: che cos'è

La mediazione è una procedura di risoluzione alternativa delle controversie che permette a due o più parti, attraverso l'intervento di un mediatore, di raggiungere in maniera autonoma la soluzione che esse ritengono la più appropriata e reciprocamente vantaggiosa per porre fine al conflitto che le riguarda.

 

La mediazione è informale, riservata e la conclusione dell'accordo è rimessa alla volontà delle parti: in qualsiasi momento le parti sono libere di ritirarsi dal tentativo o di non concludere l'accordo.

 

Il D.Lgs 28/2010 ha disciplinato in modo organico la mediazione ed ha previsto, tra l'altro, che al verbale di accordo, a seguito dell'omologazione da parte del Presidente del Tribunale, possa essere attribuita efficacia di titolo esecutivo.

Il legislatore ha previsto l'obbligatorietà della mediazione per una serie di materie per le quali l'esperimento del tentativo di mediazione costituisce condizione di procedibilità per l’attivazione del giudizio ordinario.

Le materie sono: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria, da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

L’impianto legislativo vigente prevede inoltre che:
- le domande di mediazione devono essere depositate presso un Organismo nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia
- la mediazione deve avere una durata temporale non superiore ai tre mesi
- l'assistenza obbligatoria dell'avvocato in tutte le fasi della mediazione per le materie dove è prevista la condizione di procedibilità
- previsione di un incontro preliminare, informativo e di programmazione con il mediatore

 

Le tariffe
Il costo varia a seconda del valore della controversia riportato nel tariffario (ottobre 2015)

 

 

La modulistica
La procedura di Mediazione si attiva presentando il modulo compilato della domanda. Scarica il modulo:
 


domanda di mediazione (in pdf compilabile)

 

La Segreteria provvederà a contattare la controparte, invitandola ad aderire al tentativo.


 

Scarica il modello per aderire alla procedura:

modello di adesione (in pdf compilabile)

 

 

 

Si riporta per maggior vostra comodità fac simile di procura speciale per la mediazione.

 

L'istanza e la relativa documentazione dovranno essere trasmesse via mail all'indirizzo mediazione@vb.camcom.it o adr.cciaa.vb@legalmail.it in formato pdf.

 

La medesima documentazione dovrà inoltre essere depositata in n. 1 originale alla data del primo incontro.
 

 

La modulistica per la conciliazione in materia di telecomunicazioni

 

domanda di conciliazione (in pdf compilabile)

 

modello di adesione alla conciliazione (in pdf compilabile)

 

 

Il Regolamento di Mediazione

La procedura è disciplinata dal Regolamento di Mediazione di ADR Piemonte e i relativi allegati:

  • Allegato A - Indennità del servizio di mediazione e criteri di determinazione
  • Allegato B - Codice Etico per i mediatori
  • Allegato C - Regolamento per la mediazione secondo modalità telematiche
  • Allegato D - Scheda per la valutazione del servizio dimediazione
  • Allegato E - Standard per la formulazione e la nomina dei mediatori
  • Allegato F - Tirocinio assistito

 

 

La normativa di Riferimento


D.Lgs n. 28/2010

D.M. n. 180/2010 (aggiornato al decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 139 del 4/8/2014)

Circolare del 20 dicembre 2011 sull'interpretazione delle misure correttive del decreto interministeriale n. 145/2011


 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina



Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Regolazione del mercato - mediazione civile

Riferimento Marcello Neri
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912.810-827
Fax 0323/922054
E-mail mediazione@vb.camcom.it, adr.cciaa.vb@legalmail.it
Orari Da lunedý a venerdý dalle 10.00 alle 12.30

[ inizio pagina ]