chiudi

Comunicato sindacale

Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Verbano Cusio Ossola, 22 novembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Programma Territoriale Integrato del Verbano-Cusio-Ossola



Verbania , 22 novembre 2017
Ultimo aggiornamento: 24.01.2014



Interventi per il territorio



PROGRAMMA TERRITORIALE INTEGRATO DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA

Nei settori della riqualificazione territoriale, dell'innovazione e della ricerca, dell'ambiente e delle energie rinnovabili e della formazione professionale


Contenuto pagina

Presentato in Regione il Dossier di Candidatura: interventi per 288 milioni di euro.

Il Comune di Verbania, Ente capofila a livello provinciale, ha presentato nella giornata del 3 luglio in Regione Piemonte il Dossier di Candidatura per la partecipazione al Bando "Programmi Territoriali Integrati" - Anni 2006-2007.

Il Programma Territoriale presentato è unico per tutta la Provincia del Vco e ad esso hanno partecipato tutti i soggetti istituzionali pubblici: le dieci Comunità Montane e i due Comuni non facenti parte di Comunità Montane, Verbania e Belgirate. 
La Camera di commercio e l'Amministrazione Provinciale hanno partecipato ai lavori svolgendo un importante ruolo di armonizzazione e di accompagnamento. Il Comune di Verbania ha coordinato la cosiddetta "cabina di regìa" ed ha fornito il supporto logistico, tecnico e amministrativo.

Per la prima volta nella sua storia, l'intero territorio provinciale ha saputo vincere le tentazioni particolaristiche e ha lavorato unitariamente a un progetto di sviluppo integrato e convergente che si candida a ricevere i contributi comunitari previsti nei prossimi anni per il Piemonte per una somma complessiva di circa 3,5 miliardi di euro.

Al Programma Territoriale Integrato hanno aderito enti pubblici e soggetti imprenditoriali privati, presentando iniziative di sviluppo nei settori della riqualificazione territoriale, dell'innovazione e della ricerca, dell'ambiente e delle energie rinnovabili e della formazione professionale per 288 milioni di euro.

Se il Dossier di Candidatura sarà accolto, la Regione stanzierà le risorse necessarie per il passaggio alla seconda fase del Programma, quello della produzione degli studi di fattibilità tecnica ed economica.


Il Programma Territoriale Integrato del VCO ha come obiettivo principale la "creazione di un sistema territoriale per lo sviluppo di Qualità" le cui fonti sono state il Piano Strategico del VCO 2003 - 2007 della Camera di commercio, e il Piano Territoriale Provinciale della Provincia del VCO.
Riguardo al Piano Strategico del VCO, la Camera di commercio è stata in grado di individuare le linee strategiche per incidere sul sistema economico esistente. Lo sviluppo di una governance locale, vale a dire di un sistema di regole condivise è infatti l'elemento che può consentire al sistema provinciale un' adeguata crescita, intesa come un processo di miglioramento continuo garantito dal contributo di tutti gli attori locali. Per individuare le strategie di sviluppo locale, sono state realizzate due analisi complementari, da cui sono emerse priorità e obiettivi strategici, nonchè le rispettive linee di azione, come rappresentato nella tabella che segue.


PRIORITA' OBIETTIVI STRATEGICI


LINEE DI AZIONE


1. APERTURA DEL SISTEMA LOCALE



1.1 Promozione internazionalita' in uscita

1.2 Azioni di marketing territoriale


1.3 Attrazione di risorse umane esterne


2. QUALIFICAZIONE E SVILUPPO DELLE ECCELLENZE


2.1 Consolidamento, sviluppo e integrazione dei distretti di eccellenza del territorio


2.2 Politiche di marchio locale


2.3 Nuovi strumenti finanziari per la crescita delle PMI


3. RAFFORZAMENTO DELLE ECONOMIE ESTERNE


3.1 Miglioramento delle infrastrutture


3.2 Trasferimento tecnologico e ricerca


3.3 Potenziamento e stimolo del sistema di domanda e offerta dei servizi alle imprese


3.4 Accesso e trasparenza del mercato


4. DIVERSIFICAZIONE DELL'ECONOMIA E DELLO SVILUPPO


4.1 Politiche per la natalità imprenditoriale


4.2 Diversificazione del core businness di imprese in settori maturi


4.3 Sviluppo dei settori high tech


5. RIQUALIFICAZIONE DELLE RISORSE UMANE


5.1Integrazione scuola - lavoro


5.2 Sviluppo della formazione superiore/terziaria


6. COESIONE SOCIALE E TERRITORIALE


6.1 Sviluppo delle aree decentrate del territorio


6.2 Consolidamento delle attività tipiche delle aree montane


6.3 Nuove politiche per i comuni di minori dimensioni


Gli obiettivi strategici e le rispettive linee di azioni delineati nel Piano Strategico della Camera di commercio unitamente alle considerazioni  e ai risultati contenuti nel Piano Territoriale Provinciale sono stati ripresi e analizzati alla luce delle linee progettuali di riferimento per la Programmazione Territoriale Integrata.
Tale passaggio ha condotto all'individuazione degli obiettivi specifici per l'evoluzione del sistema sociale e produttivo locale:
1. Coniugare lo sviluppo del territorio con la gestione sostenibile dell'ambiente e con la promozione di fonti energetiche rinnovabili
2. Incentivare lo sviluppo di un'economia basata sull'innovazione del sistema produttivo industriale
3. Incrementare la qualità della vita e del lavoro attraverso la riqualificazione del territorio, del sistema della logistica e della mobilità locale
4. Migliorare l'efficenza delle eccellenze produttive locali: turismo, lapideo, florovivaismo, casalingo
5. Garantire le infrastrutture per la ricerca e la formazione, attività di supporto trasversali e indispensabili allo sviluppo locale

Di seguito  si possono leggere e scaricare i più significativi documenti del Piano Territoriale Integrato. 
Relazione illustrativa (1,29 mbyte, 78 pagine)
Ripartizione importi n.1 (100 kbyte, 4 pagine)
Ripartizione importi n.2 (37 Kbyte, 1 pagina)


Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina



Non � presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]